I rigori sono di nuovo fatali ai Lugano Sharks

Lugano, 19 luglio 2019. Da tempo non si assisteva a una finalissima così equilibrata e tesa. Purtroppo i rigori sono stati (come già era accaduto con l’Horgen in semifinale) fatali ai Lugano Sharks, costretti ora a inseguire il Kreuzlingen. Sulle sponde del Ceresio, tuttavia, si respira ottimismo: la prestazione è stata buona e lascia ben sperare per sabato.

I rigori, spesso, sono bugiardi, poiché non è affatto scontato che a uscire vincitrice da quella lotteria sia la squadra più forte o più in forma. Una sconfitta, soprattutto in finale, brucia sempre, questo è chiaro, ma i Lugano Sharks possono essere ottimisti per il prosieguo della serie. La prestazione è stata buona e il campo ha dimostrato che le contendenti al titolo di campione svizzero 2019 viaggiano sullo stesso livello, perciò nulla è perduto, soprattutto se si considera che il Kreuzlingen è riuscito a impattare il risultato sul 10 pari a soli a 37 secondi dal termine dei tempi regolamentari, al termine di una partita combattutissima.

La prossima sfida è imminente: sabato sera, ore 20:45, al Lido i ragazzi di capitan Deni Fiorentini scenderanno in acqua con il coltello tra i denti e la consapevolezza di poter subito azzerare il distacco. La spinta del pubblico, come non mai, sarà fondamentale a dare la carica giusta, perciò tutti a tifare Lugano Sharks!

Leave a Reply