Seconda sconfitta consecutiva per i Lugano Sharks

Lugano, 20 maggio 2019. Contro il Kreuzlingen, i Lugano Sharks – pur con l’attenuante delle assenze di Goran Fiorentini, Arnaldo Deserti e Gaetano Graziani e dell’espulsione definitiva di capitan Deni Fiorentini a metà del secondo quarto – incassano la seconda sconfitta consecutiva. Un perentorio 14 a 8, che lascia poco spazio alle scuse: dopo tante partite di assoluto livello, i ragazzi di coach Salvati stanno vivendo un momento buio. Il primato in regular season diventa ora un miraggio.

Con la seconda sconfitta consecutiva, rimediata questa volta in casa del Kreuzlingen, i Lugano Sharks vedono allontanarsi il primato finale in regular season: anche vincendo il prossimo scontro diretto con i turgoviesi, infatti, a pesare rimarrebbe comunque quel punticino lasciato per strada contro lo Sciaffusa.

Sabato, pur con l’attenuante di alcune pesanti assenze – Goran Fiorentini, Arnaldo Deserti e Gaetano Graziani – e dell’espulsione definitiva comminata per oscuri motivi a capitan Deni Fiorentini a metà del secondo quarto di gara, gli Sharks hanno subito l’avversario, più determinato e preparato anche dal punto di vista mentale.  Il 14 a 8 finale è, purtroppo, la fotografia del momento buio vissuto dalla truppa agli ordini di coach Gianfranco Salvati: tanto l’allenatore quanto i giocatori hanno perso smalto e grinta, proprio nella fase più delicata della regular season.

Il turno di riposo previsto per il prossimo fine settimana dovrà servire per dare una scossa all’ambiente, in tempo per le finali di Coppa Svizzera, che si giocheranno l’1 e il 2 giugno proprio a Kreuzlingen. In quell’occasione sarà vietato sbagliare, se non si vorrà mancare il primo obiettivo stagionale. I ragazzi hanno dimostrato di saper giocare ad alto livello, perciò la rinascita è del tutto fattibile.

Leave a Reply